Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘melanzane’

Primi raggi di sole, giornate calde e meravigliosamente splendenti e subito con la mente si vola all’estate… Mare, spiaggia, scampagnate con gli amici e così le due sorelle si sono messe a ragionare su come rendere” memorabili” e “saporiti” quei momenti personalizzando la classica pasta fredda

Insalata di pasta

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr di fusilli integrali
  • 1 melanzana lunga
  • 2 zucchine lunghe
  • 1 peperone
  • 120 gr di feta
  • qualche foglia di basilico
  • sale q.b.
  • e.v.o.

Lavare e tagliare a rondelle le zucchine e le melanzane di uno spessore di circa 3/4 mm, cuocerle su una griglia calda e lasciarle raffreddare. Arrostire il peperone e successivamente privarlo della pelle e tagliarlo a striscioline.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolarla e lasciarla raffreddare in una ciotola con un filo d’olio. Una volta raffreddate aggiungere le verdure grigliate, il peperone e la feta tagliata a quadretti. Se necessario aggiungere ancora un filo d’olio e in ultimo le foglie di basilico.

Lasciarla riposare in frigo un paio d’ore prima di servirla in modo che si insaporisca.

 

Read Full Post »

Pasta alla Norma

Io la bellissima terra di Sicilia non l’ho mai veduta, a differenza di quella girandolona di Maria che si tratta sempre bene e parte… ma i sapori della terra degli agrumi li percepisco solo chiudendo gli occhi e immaginandoli…

E poi qualche ristorantino nella zona, di tradizione sicula, l’abbiamo trovato… eccome!
Una sera infatti, noi sorelle Galletti siamo uscite di casa quatte quatte alla scoperta di mondi nuovi… in questo caso della Terra di Sicilia. Beh, a dir la verità, non c’era molta strada da fare… non abbiamo preso il nostro jet privato (elefantino Lancia Y) e percorso circa 1.000 km per arrivare al traguardo. I chilometri infatti erano mooooolto meno: circa 12 per l’esattezza, ultima svolta a destra et voilà! Di fronte la luna era piena, i lupi ululavano (esagero ovviamente)…eravamo di fronte al cimitero però! Ma noi la cucina sicula quella sera volevamo proprio gustarla e non curanti del posto, solo all’apparenza un pò cupo (eravamo di fronte al cimitero), abbiamo varcato la soglia dell’osteria e un caloroso e accogliente localino ci ha cullato tutta la sera tra nero d’avola e donnafugata. Andiamo subito al sodo, non vorrei essere troppo prolissa, arriviamo al menu… leggiamo la carta e l’unico piatto che vediamo è Lei, la pasta delle paste, la super pasta: la Pasta alla Norma!

Non vi parleremo dei sapori che abbiamo provato quella sera ma vi possiamo solo dire che abbiamo provato a riprodurli… e ne è scaturito questo…una delle ricette di cucina più saporite della tradizione siciliana…

Pasta alla norma

Ingredienti per 3 persone:

  • 2 melanzane lunghe
  • 1 scatola di pelati
  • 1 aglio in camicia
  • basilico
  • ricotta salata q.b.
  • olio e.v.o.
  • olio di arachidi
  • 250 gr di mezzi ziti rigati

Tempi di preparazione: 45 minuti circa

Procedimento:

Lavare le melanzane, asciugarle e tagliarle a tocchetti. Friggere in abbondante olio di semi di arachidi e farle sgocciolare su carta assorbente.

Intanto a parte, in un’altra padella, far soffriggere un aglio in camicia nell’olio e.v.o.: state attente a non far sbruciacchiare l’aglio! (Apro parentesi: io che sono una pasticciona distratta lo faccio sempre e Maria mi urla dietro… chiusa parentesi). Quando l’aglio è dorato, toglierlo dall’olio ed aggiungere una scatola di pelati, un pò di sale e far cuocere a fuoco medio per 15/20 minuti. Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata ed un paio di minuti prima di fine cottura scolarli e versarli nella padella col sugo, aggiungere le melanzane, il basilico, della ricotta salata grattugiata q.b. e far mantecare per un paio di minuti.

E servire in tavolaaaaa! Potete spolverare, a vostro piacimento, dell’altra ricotta ad ultimare il piatto di portata… Golosoni!

Da allora in poi… di fronte al cimitero ci siamo tornate spesse volte!

Read Full Post »

Siamo ritornate alla nostra normalità. Casa libera da rumori, frenesia e soprattutto dallo zio (ti vogliamo bene). Quindi, dopo le fatiche pasquali (e non intendiamo solo gastronomiche), abbiamo voluto riproporre 2 dei nostri ingredienti preferiti con una variante light adatta a rimetterci in forma ma comunque gustosa…

Tortini di melanzane e tacchino

 

Ingredienti per 4 persone

  • 2 melanzane lunghe
  • 200 gr di tacchino
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • farina di mais q.b.
  • qualche fogliolina di basilico
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • e.v.o.
  • spicchio d’aglio
  • sale

Dopo aver lavato le melanzane, tagliare delle strisce spesse un paio di millimetri per il  lungo. Cuocerle su una piastra calda da ambo i lati. In una padella a parte mettere un filo d’olio con un aglio schiacciato, far insaporire e aggiungere poi il tacchino tagliato a pezzetti piccoli, passato nella farina di mais. Far rosolare, mettere poi il concentrato con l’aggiunta di 1/2 tazzina di acqua per aiutarvi a scioglierlo. Far cuocere per circa 5 minuti. Lasciare raffreddare. Metterlo poi in una ciotola, aggiungere il basilico, il sale e il parmigiano.

Foderare degli stampini, precedentemente oleati, con le melanzane, riempirli con il tacchino, richiuderli con la melanzana e infornare a 200° per circa 10 minuti.

 

Read Full Post »

Buongiorno… Uno degli ingredienti che non mancano mai in casa nostra, fin da piccole, sono le melanzane… Le abbiamo sempre mangiate e preparate  in mille modi diversi… Oggi le proponiamo in abbinamento ad un tipo di pasta tipico campano (richiamiamo un pò le nostre origini)…

Ecco a voi…

Calamarata ripiena di melanzane

 

Ingredienti per 4 persone

  • 240 gr di calamarata
  • 4 melanzane
  • 200 gr di pomodorini in barattolo
  • uno spicchio d’aglio
  • e.v.o.
  • parmigiano grattugiato
  • olio di semi di arachide (per friggere)
  • sale q.b.
  • basilico

Tagliare le melanzane a dadini, friggerli in abbondante olio di semi, fino a farli dorare. Lasciare raffreddare le melanzane. In una pentola mettere l’olio con uno spicchio d’aglio schiacciato, aggiungere il pomodoro e lasciarlo cuocere per 15 minuti, salare.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla a 3 minuti dal termine e metterla sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura. Lasciarla in un recipiente con un filo d’olio per non farla attaccare.

In una terrina mettere le melanzane, con 4 cucchiai di pomodoro che avete precedentemente cotto, 4 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato, 4/5 foglie di basilico spezzettate e il sale.

Mettere il restante pomodoro sul fondo di una pirofila, cominciare a riempire la calamarata con il composto di melanzane e adagiarla nella pirofila “in piedi”. Cospargere con abbondante parmigiano e infornare per circa 10 minuti a 200° solo grill in modo da far sciogliere il formaggio.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: